Śrī Tathāta

Śrī Tathāta, mistico e yogi originario del Kerala, nel sud dell’India, è la guida spirituale di ricercatori provenienti da tutto il mondo. Sia che si sia più inclini alle pratiche yogiche, alla conoscenza filosofica e metafisica o alla pura devozione, grazie agli strumenti di lavoro che Śrī Tathāta offre, in modo particolare con le iniziazioni, è possibile per tutti sperimentare una profonda trasformazione del corpo e della mente.

Śrī Tathāta ha trascorso sin da giovanissimo lunghi periodi di ritiro, immerso in stati di coscienza espansa, ricevendone la chiara visione di tutte le meraviglie dell’Universo così come dell’abisso della sofferenza del mondo. 

 

Da ciò la piena consapevolezza della sua missione: ristabilire il Dharma e condurre tutti i regni del creato al loro stadio evolutivo successivo. Il termine sanscrito “Dharma” indica il giusto modo di vivere, sia a livello individuale che collettivo, che per gli esseri umani può scaturire solo dalla consapevolezza dell’Ordine Cosmico che sottende a tutta la manifestazione.

Śrī Tathāta dice di sé che il suo compito è aiutare ciascuno di noi a riconoscere il proprio dharma, a conseguire lo scopo della propria vita, affinché il mondo possa ritrovare pace e armonia aldilà delle difficoltà e delle paure di questi tempi di grande trasformazione.

Per Śrī Tathāta tutto l’universo è caratterizzato dall’evoluzione e tutti gli esseri umani sono coinvolti in un processo di crescita della coscienza attraverso varie fasi specifiche:  il livello animale (ancora soggetto al dominio degli istinti animali), il livello pienamente umano (in cui si fa strada la capacità di discriminazione), il livello dell’uomo nobile (che conosce il Dharma e che ha sviluppato la qualità della vigilanza) e il livello finale di uomo che ha raggiunto la perfezione.

Il nome Tathāta significa letteralmente “stato di perfezione assoluta”.

I passi necessari affinché gli uomini possano giungere a livelli di coscienza sempre più elevati, sono descritti nei Dharma Sūtra, una raccolta di 50 sūtra enunciati da Śrī Tathāta nel gennaio 1991 presso Sārnāth (Benares).

 

Nell’ambito della sua composita missione, Śrī Tathāta ha provveduto a far costruire a Kollur (Karnataka, India) il tempio del Dharma Pīṭha, consacrato nel 2006 e aperto definitivamente al pubblico nel 2011.

La potente energia del Dharma che discende sul Pīṭha, la pietra centrale del tempio, si irradia da essa ininterrottamente nel mondo per aiutare tutti gli esseri ad elevare la propria coscienza. Chi vi si reca a meditare e a pregare resta toccato dalla sacra Presenza che vi regna, quasi tangibile, sperimentando una profonda trasformazione anche solo attraverso il potere del silenzio.

Attualmente, nell’ashram di Varishtapuri (nei pressi di Palakkad, Kerala), è in via di ultimazione un secondo tempio, lo Shakti Pītha, dedicato alla Madre Divina, all’Energia Universale che nutre e sostiene l’intero Creato.

 

Nel 2007 Śrī Tathāta ha iniziato a venire in Occidente e da allora ogni anno vi torna per dare programmi di insegnamento seguiti da un numero sempre crescente di persone.

Śrī Tathata ha realizzato nel corso degli anni grandi rituali Vedici per l’evoluzione delle coscienze, il benessere dell’intera umanità e la riarmonizzazione delle forze agitate della natura. Al Dharmasūya Mahāyāga che si è svolto nel febbraio 2014 hanno partecipato 1 milione 800 mila persone provenienti da tutto il mondo.

Durante i suoi viaggi attraverso l’India, l’Europa ed il Nord America, Śrī Tathāta ha avuto l’opportunità di incontrare importanti leader religiosi e di tenere discorsi in incontri inter-culturali ed interreligiosi, portando il proprio messaggio anche in ambiti istituzionali.

Nel 2014 Śrī Tathāta, per la prima volta in visita a New York, ha condotto una meditazione e una preghiera nella Penthouse room della Dag Hammarskjöld library del Quartier Generale delle Nazioni Unite ed ha successivamente tenuto un discorso alla Columbia University.

Il 23 ottobre 2014, in occasione della ricorrenza di Divali, la festa della Luce, Sri Tathata è intervenuto alla “1° conferenza COSMOCITY, migrazioni, religioni e città interculturali”, che ha visto la partecipazione, sotto il patrocinio di Roma Capitale, dei leader delle principali tradizioni religiose e spirituali presenti in Italia.

{

Per liberare il mondo dalla sua incapacità di vivere nella pace e nell'armonia, non c'è che una via:
la via del Dharma.

Śrī Tathāta